LE ESPLORAZIONI
DELL' ANTARTIDE

(3)

 

Shackleton
Il Mare di Ross risultò chiaramente via più adatta per penetrare ad alte latitudini sull'altopiano ghiacciato che si stendeva a S della grande briera. Su di esso nel 1908 una spedizione guidata da E Shackleton poté raggiungere 88°23' lat. S; su di esR.
Amundsen
E. Amundsen, preffisposta una base sull'orlo della Barriera di Ross, nella Baia delle Balene, raggiunge, con un traino di slitte, il 14 dicembre1911, il Polo Antartico, situato a quasi 3000 m di altezza nel cuore del ghiacciato altopiano.
Scott
Quasi contemporaneamente un'altra spedizione, diretta da R. F. Scott (nave Terra Nova), raggiungeva la Terra Vittoria al McMurc'Sound; e di là lo Scott e quattro compagni si spingevano a S fino a raggiungere anch'essi il Polo (18 Gennaio 1912) ma perirono sulla via del ritorno.
Byrd
L'ammiraglio nordamericano R. E. Byrd, in una serie di voli svolti dalla base di Little America nella Baia delle Balene, scopriva la Terra di Maria Byrd e sorvolava il Polo (29 nov. 1929)
Nel corso dell'Anno Geofisico Internazionale (1957-1958), Edmund Hìllary e il geologo inglese Vivian Fuchs raggiurisero con due spedizioni coordinate il Polo. Nel 1990, per la prima volta, Reinhold Messner e Arved Fuchs attraversarono a piedi l'Aniartide, perc(coprendo quasi 3500 km) in tre mesi.

Nel corso del tempo le innovazioni tecnologiche e nuove esplorazioni portarono alla quasi completa scoperta dell’Antartide.

L'esplorazione dell’Antartide continua ancora.