Riepilogo della nomenclatura tradizionale dei composti inorganici

La nomenclatura tradizionale si fonda su queste sequenze di reazioni:

Ovvero:
NON Metallo + idrogeno -> Idracido.
Metallo + ossigeno -> Ossido ;    Ossido + acqua -> Idrossido.
NON Metallo + ossigeno -> Anidride ;    Anidride + acqua -> Ossiacido.
Idrossido + Ossiacido ( o Idracido) -> Sale + acqua.

Ossacidi ed Anidridi in cui lo stesso elemento appare con velenze diverse, vengono distinti con sufissi e prefissi secondo il seguente schema:

Valenza minima Ipo __ osoAnidride ipoclorosa
Valenza minore __ osoAnidride clorosa
Valenza maggiore __ icoAnidride clorica
Valenza massima Per __ icoAnidride perclorica

Quando i composti da distinguere sono solo due, si usano i soli suffissi oso/ico.
Per gli ossidi si usa lo stesso sistema (es.: Ossido ferr-oso; Ossido ferr-ico;).

Per i sali degli ossiacidi si usa lo schema seguente:

Valenza minima Ipo __ itoipoclorito di sodio
Valenza minore __ itoclorito di sodio
Valenza maggiore __ atoclorato di sodio
Valenza massima Per __ atoperclorato di sodio

Anche in questo caso, se i composti da distinguere sono solo due, si usano i soli suffissi ito/ato.

Indietro | Esempi